Lana o acrilico - che è più caldo?

La questione della scelta di un prodotto di qualità che soddisfa tutti i requisiti del consumatore ha ora assunto la forma di un'ossessione. Ogni acquirente vuole spendere saggiamente i suoi soldi, ottenendo il massimo beneficio dall'acquisizione. A questo proposito, le controversie tra aderenti di cose fatte con fibre naturali tradizionali e sostenitori del progresso tecnologico non si placano per un minuto.

Cosa è meglio scegliere lana o acrilico?

È impossibile per una persona comune optare per lana o acrilico senza riconoscere le caratteristiche e senza considerare i lati positivi e negativi di questi tessuti.

Prima di tutto, è necessario indicare chiaramente quali fibre sono considerate acriliche e quali sono di lana.

La lana è un filato naturale caldo che si ottiene dopo la pettinatura o il taglio di animali.

L'acrilico è un filato di produzione chimica che sembra simile alla lana, ma ha le sue qualità.

Caratteristiche e caratteristiche della lana

Esistono molte varietà di lana, a seconda degli animali da cui viene ottenuta. Esistono solo quattro tipi di pecore, che differiscono non solo per l'aspetto, ma anche per le caratteristiche di qualità:

  • sottile - lanuginoso, resistente ed elastico;

La lana pregiata di altissima qualità si chiama merino.

  • semi- sottile - consiste di lanugine di qualità inferiore o di capelli sottili, senza impurità, lunghi con una forte brillantezza;
  • semi - ruvido - una miscela di peluria e capelli sottili;
  • grosso - una miscela di fibre di tutti i tipi e nelle sue caratteristiche è all'ultimo posto.

Oltre il 95% di tutta la produzione di lana proviene da pecore.

Oltre alle pecore, viene utilizzata la lana di altri animali, chiamata dal loro aspetto:

  • Coniglio d'angora (angora) - morbido, delicato e soffice, sfortunatamente, si consuma rapidamente;
  • Capre d'angora (mohair): calde, non rotolano, hanno buone proprietà di rimozione dell'umidità, ma sono ruvide al tatto;
  • capre di cashmere (cashmere) - morbide, ma non calde;
  • cammello: caldo, ma ruvido al tatto;
  • alpaca: esternamente simile al cashmere, ma più caldo, più leggero e praticamente deformato.

Lama alpaca appartiene alla famiglia dei cammelli. La sua lana è considerata una delle più pregiate e raramente viene utilizzata nella sua forma pura.

Lato positivo

La lana naturale presenta numerosi vantaggi innegabili.

Gli articoli in fibre di lana creano una piacevole sensazione di calore, morbidezza e intimità. L'elasticità e l'elasticità delle fibre di lana danno forza ai prodotti e conferiscono loro qualità resistenti all'usura. A causa della pelosità delle fibre di lana, l'aria calda è ben conservata in esse. Pertanto, i prodotti realizzati con filati di lana hanno elevate proprietà di schermatura termica e la lana stessa è riconosciuta come uno dei migliori isolanti termici naturali.

Il materiale di lana consente alla pelle di respirare e ha elevate proprietà di assorbimento dell'umidità. Queste qualità lo aiutano a rimanere caldo e asciutto anche sotto stress intensi che provocano sudorazione profusa in una persona.

Poiché non vi è alcun effetto sauna nei prodotti di lana, la moltiplicazione dei batteri che causano l'odore del sudore in tali vestiti è praticamente ridotta a zero.

Le proprietà terapeutiche della lana hanno guadagnato grande popolarità. Il suo "calore secco" è raccomandato per raffreddori, malattie dell'apparato muscolo-scheletrico, disturbi circolatori e altre condizioni patologiche.

C'è un'opinione secondo cui utili cariche negative di fibre di lana possono rimuovere quelle dannose positive da una persona.

Lato negativo

Con una varietà di qualità positive, la lana ha anche caratteristiche negative.

È capriccioso in funzione e non è adatto a tutti:

  • in presenza di fili grezzi e duri, può causare irritazione;
  • capace di provocare reazioni allergiche;
  • se conservato in modo improprio, rischia di diventare un terreno fertile per le tarme;
  • il lavaggio può causare restringimento;
  • la deformazione è possibile durante l'asciugatura;
  • l'usura prolungata provoca la comparsa di pellet.

Con una forte bagnatura, le cose di lana diventano pesanti e asciutte per lungo tempo, quindi se entrano in condizioni di elevata umidità, potrebbero non giustificare le aspettative loro assegnate.

Acrilico di cosa si tratta, descrizione del materiale

Le fibre acriliche non sono così diverse nelle loro caratteristiche.

Per poco più di settant'anni di presenza sul mercato, hanno subito piccoli miglioramenti, ma in generale, sin dall'inizio della loro esistenza, hanno ricevuto lo status di sintetici di alta qualità.

La base per la produzione di fibre acriliche è il gas naturale.

Le fibre sono divise in:

  • acrilico, con nella sua composizione di oltre 85 acrilonitrile e utilizzato nella fabbricazione di tessuti per cucire abiti, tessuti per la casa per articoli per bambini, compresi giocattoli morbidi;
  • modacrilico, in cui dal 35 all'85% di acrilonitrile, vengono utilizzati per creare pellicce sintetiche, parrucche, pile, tessuti d'arredamento, tappeti, giocattoli e abbigliamento per bambini.

Le differenze di prezzo dei materiali acrilici influenzano direttamente la qualità e l'aspetto dei prodotti. Quelli a buon mercato saranno scortesi, soffocanti e scricchiolanti con evidenti segni sintetici. Le cose di alta qualità e, di conseguenza, più costose, sono esternamente difficili da distinguere da quelle naturali e al tatto sono delicate e ariose.

Una caratteristica dell'acrilico, come fibra sintetica, è un filo continuo che consente di realizzare un tessuto liscio e liscio, oltre a ottenere un modello pronunciato di fili per tessitura.

Per una medicazione speciale del materiale, la fibra acrilica continua viene tagliata in segmenti della stessa lunghezza - graffette. I prodotti realizzati con filati in fiocco ricordano la lana esternamente. A questo proposito, il nome "lana artificiale" è stato assegnato all'acrilico.

Gli extra

La popolarità dei tessuti acrilici è spiegata dal fatto che le loro proprietà positive sono in grado di competere non solo con materiali sintetici, ma anche con materiali naturali.

Il vantaggio principale dell'acrilico è la sua ipoallergenicità, è ideale per le persone con ipersensibilità. Inoltre, i vantaggi delle fibre acriliche sono in tali caratteristiche:

  • la capacità di mantenere un aspetto eccellente e di non subire deformazioni e ritiri;
  • forza, capacità di tollerare intense influenze fisiche e chimiche, resistenza all'usura;
  • bassa igroscopicità e rapida asciugatura;
  • non esposto a falene e acari della polvere;
  • capacità di conservare a lungo il colore;
  • bassa conducibilità termica;
  • morbidezza e somiglianza con i prodotti di lana naturale;
  • a basso costo.

cons

Nonostante l'elenco delle qualità positive dei materiali acrilici sia piuttosto ampio, presentano una serie di svantaggi significativi che incidono sulla domanda dei consumatori.

Tra gli svantaggi, prima di tutto, vorrei notare i bassi tassi di cambio dell'aria dell'acrilico. Il corpo in esso non respira e, di conseguenza, aumenta la sudorazione. Nonostante ciò, il calore viene trattenuto meno bene dai tessuti acrilici.

A queste carenze, si dovrebbe aggiungere quanto segue:

  • l'acrilico è altamente elettrificato;
  • non deve essere asciugato o sottoposto ad alte temperature durante il lavaggio - questo rende le fibre rigide e perde la loro elasticità;
  • i prodotti economici perdono rapidamente il loro aspetto, rotolano via, possono allungarsi;
  • assorbe bene i grassi, quindi tali punti sono difficili da rimuovere.

Cosa c'è di più caldo in inverno: lana o acrilico?

Nonostante il fatto che l'acrilico sia un concorrente significativo della lana, è meno igienico e peggiora la traspirazione, non assorbendo l'umidità in eccesso dalla pelle. Prevenire il rilascio di calore, a differenza delle fibre di lana, priva una persona di un vuoto d'aria tra il corpo e i vestiti. Tali tessuti non si adattano ai cambiamenti ambientali: nel caldo di questi vestiti è soffocante e caldo, nel freddo estremo c'è il rischio di congelamento.

Si sconsiglia vivamente di indossare prodotti acrilici per le persone con eccessiva sudorazione!

La naturale unicità dei prodotti in lana, che consiste in una struttura che trattiene il calore in varie condizioni meteorologiche, consente di valutare immediatamente la loro superiorità. Proteggeranno il proprietario dal bagnarsi sia all'esterno che sotto i vestiti, li riscalderanno quando la temperatura esterna diminuirà e consentiranno al corpo di respirare in una stanza calda.

In una stanza asciutta con una temperatura confortevole, i prodotti acrilici danno una sensazione di intimità e calore, ma nelle condizioni dei cambiamenti climatici invernali, è meglio dare la preferenza a lana naturale o tessuti misti con un basso contenuto di acrilico.

conclusione

Lo slogan "Tutto naturale è il migliore" ha confermato ancora una volta la sua giustizia.

Nonostante i successi dell'industria chimica, i materiali naturali di lana non perderanno terreno nella produzione. Tuttavia, se le loro proprietà positive sono esaltate dalle caratteristiche vincenti dell'acrilico, si ottengono i materiali più adatti alle esigenze del consumatore e combinano i vantaggi delle fibre di lana e acriliche. Ciò conferma la crescente popolarità dei tessuti misti insieme alla pura lana.